Aumentano i celiaci in Italia

celiaci relazione ministeriale celiachia 2016

Come per ogni anno il Ministero della Salute ha inviato al Parlamento la nuova relazione sulla Celiachia

Quella presentata pochi giorni fa, si riferisce ai dati del 2016 e come ogni anno tratta di Celiachia, dei Livelli di Assistenza, dei Fondi destinati alla Celiachia… presenta insomma un quadro complessivo sulla Celiachia dal punto di vista istituzionale.

Vediamo i numeri più significativi?

Nel 2016 le nuove diagnosi sono state 15.569, oltre 5.000 diagnosi in più rispetto all’anno precedente (grazie al nuovo protocollo diagnostico) ma meno, in termini percentuali, degli anni passati.

Il totale dei diagnosticati in Italia adesso è pari a 198.427 celiaci; come sempre i 2/3 femmine e 1/3 maschi.

celiaci relazione ministeriale celiachia 2016

Si continua ad evidenziare il fatto che molti sarebbero gli italiani che non sanno di essere malati: si stima che siano circa 400.000. Il Ministero ed AIC, parlano, da molti anni ormai, di una incidenza certa della Celiachia pari all’1% della popolazione.

Le Regioni in cui si sono registrate maggiori nuove diagnosi sono la Lombardia con +5.499 diagnosi, seguita dal Lazio con +1.548 diagnosi e dall’Emilia Romagna con +1.217.

Leggetela tutta comunque se vi va di approfondire: Relazione Ministeriale sulla Celiachia 2016

Volete conoscere il nostro punto di vista?

Onestamente la Relazione è sempre interessante. Per prima cosa noi tendiamo a guardare i numeri complessivi solo a conferma del fatto che i celiaci aumentino.

Ma sapete quante volte, parlando del nostro lavoro, ci sentiamo dire: “I celiaci sono tantissimi ora!”.

Beh, in realtà non è così; in fondo parliamo dello 0,4% della popolazione. E noi abbiamo qualche dubbio sul  numero totale dei non-diagnosticati. Con le crescite attuali si potrà arrivare ai 600.000 celiaci di cui parla il Ministero in molti anni..

Però pensiamo che sia una fortuna che se ne parli tanto e che ci sia l’impressione che siano molti di più. Solo così i celiaci possono avere l’attenzione che meritano anche e sopratutto dai ristoratori.

Unico neo è e sarà sempre la confusione generata dai non celiaci e non intolleranti..

Ma quella della moda della dieta senza glutine è un’altra storia.

Torniamo ai numeri. Non vi immaginate forse quale sia l’aspetto che teniamo in maggiore considerazione (gli altri li teniamo segreti).

Rullo di tamburi…

I celiaci sono per oltre il 60% donne.

Ogni volta che prendiamo una decisione ci ricordiamo che, in congruenza di questo, il 95% delle persone che entra nei nostri punti vendita e decide cosa comprare è donna. Si, perché oltre a le celiache ci sono anche le mamme e le mogli di celiaci che fanno spesa per figli o mariti!